• hat back

    SOSTIENICI

    Abbiamo bisogno anche del tuo aiuto: se ti piacciono i nostri progetti sostienili!

    DONA IL TUO 5x1000

    Sostieni le nostre attività, devolvi il tuo 5×1000 alla Società Cooperativa Sociale Arca di Noè.

    Nella prossima dichiarazione dei redditi ricordati di indicare il codice fiscale di Arca di Noè: 02221381201.

    FAI UNA DONAZIONE

    Puoi effettuare in qualsiasi momento donazioni fiscalmente deducibili tramite bonifico bancario

    • BANCA PROSSIMA DI INTESA SAN PAOLO
    • IBAN:IT64F0335901600100000065819
    • CAUSALE: Donazione liberale per le attività di Arca di Noè

    Guarda le grandi realtà che già sostengono la Cooperativa Arca di Noè:

    FONDAZIONE DEL MONTE

    Fondazione del Monte

    Il progetto Villa Giulia – Spazio di vita e confronto sulla disabilità è realizzato con il contributo di

    FM-BO-RA-QA-2C_BIG-300x200

    CHIESA VALDESE

    chiesa-valdese

    Dal 1993 il Sinodo delle chiese valdesi e metodiste ha deciso di avvalersi della norma di legge che consente a una confessione religiosa riconosciuta dallo Stato ai sensi di un’Intesa (articolo 8 della Costituzione) di accedere alla riscossione di una quota del gettito dell’otto per Mille dell’IRPEF.
    Nel prendere questa decisione il Sinodo ha fissato anche alcuni criteri guida. In particolare ha stabilito che i fondi ricevuti non siano utilizzati per fini di culto, ma unicamente per progetti di natura assistenziale, sociale e culturale.

    In questo frangente si è inserito il finanziamento ottenuto dalla cooperativa Arca di Noè a sostegno del progetto “Sportello di Supporto, Ascolto e Orientamento per le Famiglie con Persone Portatrici di Disabilità Psichiche e/o Fisiche”.

    1897_0429_09_IMG_0188Arca di Noè, dall’esperienza diretta che vive con le famiglie delle persone disabili che da oltre 10 anni accoglie in Cooperativa, ha visto emergere in maniera sempre più evidente la necessità di creare uno “sportello” di ascolto, dialogo e sostegno rivolto alle famiglie di persone con disabilità al fine di creare sollievo, orientamento, gruppi di auto-aiuto e di possibile pratiche da proporre al Settore Pubblico in tema di “genitorialità e disabilità”, il tutto al fine di rendere la famiglia sempre più catalizzatrice di pratiche positive di accettazione ed inclusione della disabilità.

    1917_0449_09_IMG_0208Le caratteristiche principali dello sportello d’ascolto dovranno essere: il forte legame con il territorio e l’Amministrazione di Granarolo dell’Emilia dove hanno sede la Cooperativa e le altre Organizzazioni non Profit che si vogliono coinvolgere, nonché le famiglie cui ci si vuole rivolgere; l’alto tasso di competenze professionali ed esperienza sul campo e nel settore; la conoscenza diretta delle problematiche e dei nuclei che si rivolgerebbero allo sportello; l’universalità di accesso al servizio; la natura puramente assistenziale e sociale senza scopo di lucro. Aspetto innovativo dello sportello d’ascolto è primo fra tutti la richiesta di intervento della Chiesa Valdese nello start up di un progetto completamente nuovo sul territorio di Granarolo dell’Emilia.

    Visualizza il progetto Sportello di Supporto Ascolto e Orientamento

    UNICREDIT FOUNDATION

    UnicreditFoundation-300x72

    Questa importante storia di donazione ha inizio con una brutta notizia. A metà maggio del 2011, infatti, in un incidente stradale perde la vita Andrea: dipendente di Banca Unicredit a Bologna, un ragazzo giovane ed estroverso, molto amato da tutti i colleghi. Andrea ha un fratello, Paolo, che da anni lavora come educatore in una Cooperativa Sociale vicino a Bologna, l’Arca di Noè. Subito il pensiero, per mantenere vivo il ricordo di Andrea, corre a Paolo e alle attività che la Cooperativa realizza a favore delle persone disabili, al fine di garantirne l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale.

    1915_0447_09_IMG_0206Parte così una grande iniziativa di sostengo alla cooperativa, promuovendo una raccolta, interna alla filiale, di donazioni da destinare a progetti specifici della Cooperativa Arca di Noè: ci sono gesti che valgono più di una semplice donazione, valgono un ricordo. E questo è uno di quelli!

    Nel 2011, a pochi mesi dalla tragedia, le risposte sono già tante e corpose: Arca di Noè, grazie ai colleghi di Andrea, riesce a dare vita al progetto “Il laboratorio di falegnameria”, dove persone con disabilità possono sperimentarsi in maniera professionale in una produzione artigianale di presepi, manufatti, piccoli oggetti in legno, gesso e carta riciclata. Nel 2012 è la volta di un altro progetto, dall’impatto sociale più ampio: “Sportello di ascolto, sollievo e orientamento per famiglie con persone disabili”. Anche qui i dipendenti di Unicredit, nuovamente, si distinguono per la loro sensibilità verso la Cooperativa e per il loro immutato affetto verso Andrea.

    Ma ci sono gesti che non valgono un ricordo, valgono il doppio! Interviene infatti anche la Fondazione di erogazione Unicredit, che dal 2011 delibera il match giving, pareggiando generosamente le donazioni dei colleghi di Andrea e contribuendo, in maniera decisiva, alla realizzazione dei progetti di Arca di Noè e al rafforzamento dell’impatto che questi hanno verso i beneficiari e la comunità di riferimento.

    Visualizza il progetto Sala multimediale in Memoria di Molly

    1934_0466_09_IMG_0225