inserimento lavorativo
10 giugno 2019
La ristorazione sociale di Fuori Orsa

Il 13 giugno il Birrificio Vecchia Orsa arriva in Città!

Fuori Orsa è il ristorante estivo al parco del Dopolavoro Ferroviario di Bologna nato con l’obiettivo di ampliare l’esperienza di inserimento lavorativo di persone disabili già coinvolte nel birrificio Vecchia Orsa

Il birrificio Vecchia Orsa nasce a Crevalcore nel 2007, con l’obiettivo di dare la possibilità a persone disabili di trovare un’occupazione lavorativa divertente e professionalizzante. Professionalità e Logo Vecchia Orsascelta sono le parole chiave da cui Marco Santoro, attuale responsabile del progetto, parte per raccontare l’essenza di un’esperienza che in questi anni ha avuto la forza di reinventarsi e di mettersi in gioco, proprio come lui stesso ha saputo fare nel proprio percorso professionale.

Pugliese di origine, laureato in Scienze Statistiche all’Università di Bologna con master in marketing e anni spesi come direttore commerciale e marketing nel settore della grande distribuzione, Marco ha colto una sfida lanciata dalla cooperativa sociale Arca di Noè nel momento in cui gli è stato proposto di supportare il birrificio Vecchia Orsa.
Dopo la fondazione di Vecchia Orsa, crescono i numeri e, grazie alla scelta di non automatizzare i processi, crescono anche gli inserimenti attraverso l’avvio di collaborazioni con Fomal e l’Asl, per quanto riguarda percorsi formativi, stage e borse lavoro.

Il terremoto e il trasloco a San Giovanni in Persiceto

Nel 2012 il terremoto che colpisce gravemente l’Emilia, non risparmia la struttura del birrificio artigianale che, fortemente danneggiata, trova nella comunità la forza per ricominciare, altroveL’impianto di produzione si sposta quindi a San Giovanni in Persiceto dove nascono le 12 birre che ad oggi rappresentano una produzione d’eccellenza, che parte da materie prime di altissima qualità e si arricchisce con relazioni di cura che si innescano all’interno del contesto professionale e dal patrimonio di know-how accumulato negli anni.
Se volete andare a respirare dal vivo il significato di questa esperienza, vi consigliamo di passare una serata al birrificio, in Via Cristoforo Colombo 5/A, dove oltre a buonissime birre artigianali, potrete gustare piadine, tigelle e pane artigianalmente prodotti mescolando la farina tradizionale alle trebbie (gusci dello stesso malto con cui le birre Vecchia Orsa vengono sapientemente prodotte).

Arca di Noè e l’esperienza di Vecchia OrsaAnteprima Fuori Orsa

Nel giugno 2018, con un accordo con la cooperativa sociale Fattoriabilità, Arca di Noè prende in in affitto il ramo d’azienda per provare a crescere insieme, riconoscendosi nel valore della cultura del sociale e dell’inserimento professionalizzante di persone disabili o svantaggiate.
L’esperimento ha portato ad un percorso di reciproca conoscenza e al consolidamento di alcune idee che ad oggi Arca di Noè sta sviluppando, attraverso la professionalità dei mastri birrai, dei ragazzi in inserimento lavorativo e del riconoscimento che la comunità sembra avere nei confronti di un birrificio ormai diventato un punto di riferimento per i locali e per i bolognesi. Il “brew bar” di San Giovanni in Persiceto spilla 6 birre artigianali differenti, propone percorsi di scoperta degli impianti di produzione ai clienti curiosi e rifornisce tra Bologna e Modena diversi locali attenti alla scelta dei fornitori e dei processi di produzione.

Da quest’anno l’esperienza Vecchia Orsa uscirà dalla provincia per un’escursione estiva all’interno del parco del Dopolavoro Ferroviario, dove Arca di Noè ha in gestione il ristorante stagionale.
Fuori Orsa (ex Al Binèri) sarà un luogo adatto a chi ha voglia di gustare una buona birra artigianale in un’area verde, in un contesto informale e conviviale. Sarà possibile godere di un fugace aperitivo o godersi una cena semplice ma gustosa, contraddistinta dalla scelta di prodotti alimentari altamente selezionati e dall’accoglienza di una Brigata speciale.

La Brigata del Fuori OrsaLogo Fuori Orsa

La Brigata del Fuori Orsa è capitanata da Marco Gambini, gestore di numerose esperienze ristorative di successo a Bologna che, insieme a Marco Santoro, sta in questi giorni ultimando la selezione del personale.
In cucina, Vladislav, cuoco di origine moldava con esperienza in Italia e in Inghilterra, sta lavorando all’elaborazione di un menù tutto da scoprire, mentre l’area Job Placement della Cooperativa Arca di Noè si è attivata per individuare il personale di cucina attraverso l’avviamento di tirocini lavorativi per persone accolte nei progetti SPRAR, che potranno vivere un’esperienza lavorativa e professionalizzante durante tutto il periodo estivo, e chissà forse oltre.
Fuori Orsa, inoltre, sarà un luogo di eventi e momenti di socialità aperti alla cittadinanza, un luogo in cui l’incontro avviene tra i tavoli, ma anche nella proposta culturale di Arca di Noè. Le potenzialità sono molteplici e la sfida particolarmente avvincente, ma, dal racconto di Marco, emerge chiaramente che solo se immaginate le cose possono diventare realtà.

Fuori Orsa sarà aperto tutti i giorni dalle 18:30 all’1:00
Per prenotazioni è possibile telefonare al 3703330255

 

Evento di inaugurazione

Tutte le news